Giù le mani dai consultori!

 

Cambiano i governi ma non cambiano le politiche di macelleria sociale che dall’inizio della crisi impongono tagli sempre maggiori ai servizi essenziali sui nostri territori.

Dopo scuola, università, trasporti, ospedali , lavoro e pensioni, è arrivata l’ora dei consultori.

Abbiamo saputo della volontà di chiudere a breve il consultorio giovani di Genzano accorpandolo a quello di Ariccia in crisi di personale. Una chiusura che viene giustificata con le solite menzogne della razionalizzazione delle spese,  in nome di una fantomatica efficienza economica sbandierata dal solito commissario impegnato unicamente a  distruggere i servizi sociali e a far pagare ai lavoratori e ai cittadini una crisi che non hanno provocato. Un ennesimo atto di prevaricazione da parte di una classe dirigente che ha sperperato denaro pubblico con una gestione criminale e clientelare.

Il consultorio di Genzano è l’unico presidio del distretto asl h2 rivolto esplicitamente alle giovani ed ai giovani con una attività ventennale di educazione alla sessualità e all’affettività nelle scuole, e di supporto psicologico. Un luogo fondamentale per la salute delle donne, l’informazione sui metodi contraccettivi e l’applicazione della legge 194.

È per questo motivo che non possiamo accettare che per l’ennesima volta venga smantellato un servizio così importante.

Per questo invitiamo tutte e tutti a partecipare

 

GIOVEDI 2 MAGGIO TUTT* ALL’ASSEMBLEA INDETTA DALLE LAVORATRICI E DAI LAVORATORI DI GENZANO, VIA UNIONE SOVIETICA 14, ORE 17.

 

Per resistere alla crisi e alle politiche di austerità con ogni mezzo possibile

 

Occupazioni Precari Studenti

This entry was posted in comunicati. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *